VPN per la Cina

Individuare una VPN per la Cina è una necessità concreta per chiunque si trovi a viaggiare in tale paese, sia per vacanza che per questioni lavorative. Come tutti sanno, il paese asiatico sottopone la rete a una pesante censura.

🥇 La Migliore: NordVPN
NordVPN
Scelto 1679 volte
👍 Vantaggi
  • Sicurezza
  • Privacy
  • Velocità
⭐️⭐️⭐️⭐️
Recensione
NordVPN
🤑 Offerta: 67% di sconto piano annuale (Clicca per lo sconto)

Migliori VPN per la Cina

A livello puramente pratico, molti siti liberamente accessibili dai paesi occidentali non sono accessibili in maniera diretta dal territorio cinese. Il problema, è molto più sentito di quanto si potrebbe pensare a prima vista.

NordVPN

NordVPN per la Cina è una scelta molto apprezzata perché offre diversi server da cui poter partire per navigare e vedere i siti web occidentali.

NordVPN
Costo da 3 € al mese
Caratteristiche Sicura, veloce e privacy
Blocco malware Sì, grazie a CyberSec
Assistenza 24 ore su 24
Sito ufficiale

PureVPN

Per vedere la TV occidentale in Cina, PureVPN aiuta con i suoi numerosi server.

Pure VPN
Costo da 1,74 € al mese
Caratteristiche Protezione e Riservatezza
Crittografia AES 256 bit
Log Nessun log registrato
Sito ufficiale

ExpressVPN

Express VPN
Costo da 4,96 € al mese
Caratteristiche Protezione avanzata dei dati
Velocità Ultra veloce
Assistenza 24 ore su 24
Sito ufficiale

CyberGhost

  Costo Caratteristiche Cifratura Assistenza  
Cyber Ghost da 1,57 € al mese Veloce, sicuro e anonimo AES a 256 bit 24 ore su 24 Sito ufficiale

Perché serve una VPN per la Cina?

Chi abita in Cina deve fare a meno di Facebook, YouTube e Google stesso. Una situazione che, per noi occidentali, è decisamente insostenibile.

Ovviamente le VPN (Virtual Private Network) offrono una scappatoia efficace a tali limitazioni. Il software, client o estensione in questione infatti, permette di poter nascondere il proprio indirizzo IP e simulare una diversa regione di provenienza della propria connessione.

Una soluzione come NordVPN (qui il Sito Ufficiale) dunque, permette di bypassare qualunque tipo di blocco, a prescindere dal paese in cui ci si trova in quel determinato momento.

É legale usare una VPN in Cina?

Ovviamente no. Così come per altri paesi asiatici, in Cina è severamente vietato usare VPN o soluzioni simili per aggirare i blocchi imposti dal governo.

Dunque, prima di procedere, è bene sapere che si corrono seri rischi se si intende utilizzare questi software.

Nonostante ciò, va detto che soluzioni come NordVPN (qui il Sito Ufficiale) sono adottate anche da molti cinesi o stranieri che risiedono sul territorio cinese o all’estero in generale.

Le VPN in Cina sono sicure e veloci?

Molto dipende dalla VPN utilizzata. Esistono svariati servizi che offrono questo tipo di soluzione. Alcuni sono gratuiti, ma generalmente non garantiscono velocità di connessione particolarmente apprezzabili.

Per un utente che intende accedere a YouTube dal territorio cinese e guardare video senza fastidiosi fenomeno di buffering, per esempio, è consigliabile affidarsi a servizi più avanzati (e dunque a pagamento come NordVPN qui il link al Sito Ufficiale).

Anche sotto il punto di vista della sicurezza e della crittografia, le VPN professionali, come NordVPN (Sito Ufficiale) o anche PureVPN (Sito Ufficiale), garantiscono degli standard qualitativi impensabili per le piattaforme gratuite.

Come usare una VPN in Cina?

L’utilizzo di una VPN, in Cina così come in qualunque altro tipo di paese, dipende dal tipo di servizio scelto. Generalmente, le piattaforme più avanzate, come le già citate come NordVPN (Sito Ufficiale) o anche PureVPN (Sito Ufficiale), propongono tre modalità di utilizzo:

  • attraverso browser web, con estensioni e addon, al fine di influenzare la navigazione direttamente attraverso Chrome, Firefox e software simili;
  • via client, per poter gestire la VPN in maniera più globale e ottenere una protezione totale riguardo la connessione;
  • attraverso mobile, per poter fruire del servizio in maniera soddisfacente attraverso il proprio smartphone/tablet.

Inoltre, è spesso possibile usare la sottoscrizione per usare più dispositivi contemporaneamente.

Esistono VPN davvero gratuite per la Cina?

Le soluzioni gratuite numericamente non mancano. Basti pensare alla VPN gratuita integrata direttamente con il browser Opera. Non mancano poi ovviamente altre piattaforme che offrono trial mensili se non veri e propri servizi gratuiti.

Come vedremo nel seguente capitolo però, nella pressoché totalità dei casi le VPN a pagamento risultano l’unica opzione valida; vedi anche la nostra lista di recensioni di VPN.

Vai al Sito Ufficiale di NordVPN >>

Perché alla fine le migliori VPN sono quelle a pagamento

Come qualunque altro tipo di servizio, se sono disponibili versioni gratis o a pagamento, tra le due vi sarà sicuramente una differenza. In questo caso, come già accennato, le VPN gratuite sono solitamente più lente, con meno nodi disponibili e con soluzioni meno efficaci a livello di sicurezza.

Contrariamente a ciò, le versioni a pagamento sono ideali per gli streaming, per il download i file attraverso sistemi torrent, ma anche per quanto concerne i metodi di protezione della connessione.

Tenendo conto che in Cina, proprio il fattore sicurezza, risulta estremamente a rischio, optare per una soluzione a pagamento è pressoché imprescindibile.

Vai al Sito Ufficiale di NordVPN >>