babe in fucking frenzy with tranny.indian porn
javvideos nude men the master wants a cum load.
https://www.upornhd.online

Navigazione in incognito

Usare il web per scopi legati alla propria professione o ad un momento di pura e sana evasione è un’attività che rientra, ormai, tra le abitudini di gran parte della popolazione mondiale. Tuttavia, per quanto le possibilità in tal senso siano pressoché illimitate, ci sono degli aspetti che non vanno assolutamente sottovalutati, altrimenti si corre il rischio di andare incontro a dei danni talvolta irreversibili.

La navigazione in incognito riesce, ad esempio, ad arginare questo scoglio in modo performante evitando i tentativi di appropriazione indebita sia della propria identità che di alcuni dati estremamente importanti riguardanti quei beni e quei servizi in proprio possesso; per proteggersi al meglio sono ottime le VPN come NordVPN (Sito Ufficiale) di cui parleremo più avanti nell’articolo.

Che cos’è la modalità di navigazione privata in incognito?

La navigazione in incognito è una tecnologia che ti permette di godere di una certa irriconoscibilità quando ti colleghi ad un sito internet.

Oggi come oggi, sono tanti i browser che ce l’hanno come impostazione predefinita, per cui avvalendoti delle sue caratteristiche non dovrai più preoccuparti di dover cancellare le tracce delle attività che hai svolto in un preciso frangente della giornata poiché non verranno minimamente memorizzate.

Va detto, però, che tale modalità di navigazione privata non ti assicura un anonimato efficace al 100%.

Come attivare la navigazione in incognito sul mio browser

Per aprire la finestra riservata alla navigazione in incognito, basta seguire alcuni passaggi estremamente semplici.

Con Google Chrome, puoi cliccare i tre puntini in alto a sinistra scegliendo, poi, la voce Nuova scheda in incognito o puoi usare la combinazione di tasti ricorrendo alla tastiera (Ctrl + Shift + N); se, poi, desideri che si avvii in modo automatico, devi entrare nelle proprietà del browser in questione cliccando la sua icona col tasto destro per riempire il campo Destinazione aggiungendo “-incognito” e cliccando OK per salvare le modifiche appena apportate.

Se utilizzi Mozilla Firefox, è necessario scegliere il menù in alto a destra per selezionare la voce Nuova finestra anonima; oppure, puoi utilizzare la combinazione di tasti Ctrl + Shift + P.

Mentre, per impostarla di default, occorre che tu vada sul menù in alto a destra.

Dopodiché, scegli la voce Opzioni, clicca Privacy e cronologiaCronologia e selezione la casella di Firefox.

A questo punto scegli di utilizzare le impostazioni personalizzate e spunta la casella Utilizza sempre la modalità di navigazione anonima. Riavviando Firefox, avrai la navigazione privata che desideri

Con Safari, invece, devi cliccare il menù Azione in alto a destra per poi attivare la voce Navigazione privata – altrimenti, puoi usare la seguente combinazione di tasti: Shift + Command + N.

Per avviare il tutto in automatico, apri il browser, clicca su Safari e Preferenze; successivamente, clicca su Generali, scegli la casella Safari si apre con e opta per la voce Una nuova finestra privata.

Come disattivare la modalità di navigazione in incognito

Sappi che puoi disattivare la navigazione in incognito in qualunque momento. A seconda del browser, potrai chiudere la predetta finestra cliccando la croce in alto a destra.

Se, poi, l’hai impostata per avviarla automaticamente non appena ti colleghi, allora devi seguire il procedimento inverso osservando i passaggi descritti poc’anzi per ogni singolo browser.

A cosa serve la modalità di navigazione in incognito?

Come già accennato nel primo paragrafo, la navigazione in incognito non conserva alcuna traccia della proprie attività interessando, così, la cronologia, i cookie e quelle informazioni che usi per compilare form e moduli di qualunque tipo.

Inoltre, questa tecnologia può aggirare anche i cosiddetti paywall, ossia quelle barriere che diversi siti impostano per accedere ad un numero limitato di contenuti – lasciando intendere, quindi, che ci si debba pagare per proseguire oltre.

Come fare una ricerca in incognito su Google?

Seguendo i passaggi utili per aprire, con semplicità, una finestra di Google Chrome legata alla navigazione in incognito, ti accorgerai che non c’è alcuna differenza estetica sostanziale rispetto alla modalità standard – fatta eccezione per la predominanza di un colore nero che enfatizza, in un modo o nell’altro, il concetto di anonimato digitale. Dopodiché, potrai usare Google per fare una ricerca con la consapevolezza che alcun dato verrà memorizzato.

Quali elementi non possono essere nascosti dalla modalità privata?

Per quanto sia performante, la navigazione in incognito non riesce a celare l’indirizzo IP (Internet Protocol), uno strumento che ti identifica e comunica la tua esatta localizzazione come se fosse una sorta di indirizzo postale. Visto e considerato che l’IP è facile da monitorare – soprattutto per chi agisce con dei fini alquanto deleteri per il prossimo – occorre che tu provveda a nasconderla mediante delle alternative all’altezza della situazione.

Migliori metodi per navigare in modo anonimo

Esistono, quindi, altre possibilità per rafforzare la navigazione in incognito colmando, così, le sue lacune. I migliori metodi in tal senso prevedono l’installazione di una VPN come NordVPN (qui il Sito Ufficiale), l’impiego del browser Tor e l’utilizzo di un motore di ricerca specifico come DuckDuckGo.

In aggiunta a ciò, è preferibile evitare di aggiungere dei segnalibri per le pagine web; e lo stesso vale per le piattaforme online, le quali impiegano pochissimo tempo per carpire determinate informazioni.

La navigazione anonima con una VPN  NordVPN (qui il Sito Ufficiale) o anche PureVPN (click per Sito Ufficiale) è il metodo più efficace per tutelare la propria privacy. Rispetto, infatti, alla navigazione in incognito, questo servizio di rete instrada i tuoi dati lungo un tunnel digitale alternativo in grado di resistere a qualsivoglia tipo di attacco proveniente dall’esterno.

Per usarla in men che non si dica, basta abbonarsi ad una VPN a tua scelta dal Sito Ufficiale, avviarla effettuando l’accesso con le credenziali di turno e individuare la posizione del server VPN da utilizzare.

serving snatch for some cash.desi videos
these babes are hot. porn-thai.org
cum hungry whores.xxx videos